Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
Conversazione con Eugenio Baresi

Agape Nulli Quilleri

Partigiana cattolica, convinta liberale, donna laica

15.00

Categoria:
Prefazione: Emilio Del Bono; Riccardo Venchiarutti
Introduzione: Eugenio Baresi
Formato: 150x210x10 mm - pp 128 - illustrato - copertina con alette plastificazione opaca
Edizione: 2015
ISBN: 978-88-8486-650-9
Product ID: 3015

Descrizione

“Aspetto la fine della guerra perché la primavera qui non entra, siamo noi che dobbiamo crearla”.
“Non mi resta che pregare spesso perché Iddio dia a noi giovani la forza e la capacità di distinguere la verità e il bene in mezzo al caos e per arrivare a questo bene è il maledetto egoismo che dobbiamo eliminare”.
“Non credere che mi sia disperata per me o per la mia sventura, no, solo la grande sofferenza di altri e tu sai che quando qualcuno che si ama soffre dei maltrattamenti, si preferirebbe sopportare il doppio noi stessi”.
Agape Nulli Quilleri

Questo è un racconto che, non venendo meno ai principi, narra la storia senza l’alterigia dei vincitori e senza infierire sui vinti.
Una memoria prossima alla verità di chi immagina di dover offrire la propria esperienza per manifestare i propri errori e i propri successi, le proprie debolezze e le proprie virtù, i propri limiti e i propri risultati, nell’utile convinzione che il cammino di una vita non è stabilito dalla casuale successione di fatti, ma è disegnato dalle proprie scelte.
C’è un legame che tiene unito con continuità questo procedere ed è la profonda voglia di sapere e di partecipare. Di vivere liberamente, consapevoli più che dei propri diritti dei propri doveri.