Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
A cura di: Angelo Loda

Filippo Neri

Il santo della gioia e della misericordia

10.00

Categoria:
Collana: Museo Diocesano Brescia
Prefazione: Giuseppe Stolfi
Premessa: Eugenio Massetti
Formato: 165x240x7 mm - pp. 96 - illustrato colori - copertina con alette lunghe plastificazione opaca
Edizione: 2016
ISBN: 978-88-8486-704-9
Product ID: 3137

Descrizione

Il Museo Diocesano ospita una mostra dedicata a Filippo Neri nella ricorrenza del quinto centenario della nascita del santo, un’ideale ripresa della mostra che una ventina di anni fa aveva messo in risalto l’importanza di questa figura per la storia e la fede nella diocesi di Brescia.
La presenza dei Padri della Pace in città fin dal XVI secolo ha fatto in modo che la figura di san Filippo avesse posto nell’iconografia, oltre che nel cuore dei bresciani: lo testimoniano le molte opere realizzate nel corso dei secoli nelle quali il santo è talvolta protagonista, talvolta sodale di altri che stanno in preghiera davanti a Cristo e alla Vergine. Questa testimonianza figurativa ininterrotta che attraversa tutta la diocesi, ha un’evoluzione, testimoniata dalla selezione delle opere presenti in mostra, che porta alla costante rilettura della figura del santo, insieme mistico e radicato nella quotidianità. La grande mole di opere a lui dedicate è stata presa in considerazione da Angelo Loda nel saggio di questo catalogo nel quale si rende ragione della pulviscolare presenza di dipinti e sculture che attraversano la diocesi e segnano la devozione e l’affetto per questo santo insieme umile e devoto. Santo della gioia e della misericordia: non solo per il carattere ma per una profonda conoscenza di Dio che gli permetteva di vedere in tutti lo stesso Cristo che adorava nell’Eucaristia. È qui la radice che rende possibile vederlo come un mistico e insieme come un uomo attento ai bisogni, soprattutto dei più poveri. E un insegnamento anche per la società contemporanea che, sensibile ai bisogni, sente sempre meno, purtroppo, la necessità di radicarsi nella carità di Dio.
Eugenio Massetti (Presidente della Fondazione Museo Diocesano)