Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Free Call +39 030 7090600
Rosanna Agostini

La torre di Chiari 1758-2008

Da duecentocinquant’anni testimone della quotidianità clarense

25.00

Categorie: ,
Prefazione: Fausto Consoli e Sandro Mazzatorta
Introduzione: Mons. Rosario Verzeletti
Premessa: Iris Zini e Davide Piantoni
Formato: 215x267x10 mm - pp. 128 - illustrato colori - copertina con alette lunghe plastificazione opaca
Edizione: 2009
ISBN: 978-88-8486-352-2
Product ID: 2472

Descrizione

Fai chi de bel a Ciare?
I suna li campane…

Vedere Chiari dall’alto della Torre Civica non vuol dire solo guardare la nostra città da una prospettiva attraente, in un itinerario che si soddisfa del panorama godibile in altezza. Salire fino alla sommità ed affacciarsi alle balaustre della cella campanaria significa abbracciare in un colpo d’occhio i confini cittadini in una visione d’insieme che, dal centro alla periferia, mette a fuoco progressivamente il suo esistere e il suo pulsare quotidiano, nel fermento della realtà sociale del nostro territorio.
Uno zoom prospettico fa comparire una cartolina da Chiari che scatta progressivamente sui monumenti, sulle piazze, sulle strade, sui quartieri e sulle case della nostra città, tasselli pubblici e privati dove si snoda la vita di tutti gli abitanti. Dalla vetta della Torre Civica si coagula in un anello di ideale appartenenza il tessuto civico che si dirama e si intreccia a partire da questo imponente fulcro centrale, giustamente orientato dall’antica sapienza di progettisti e costruttori di un tempo secondo i punti cardinali. È la Torre il monumento visibile per testimoniare le nostre radici più autentiche.