Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Free Call +39 030 7090600
Samuele Pedergnani

Dal buio della mia trincea – Lettere e cartoline dei soldati caduti nella Grande Guerra

Castelcovati – Castrezzato – Chiari – Cizzago – Comezzano – Ludriano – Roccafranca

30.00

Esaurito

Categoria:
Prefazione: Tonino Zana
Formato: 218x303x32 mm - pp 368 - illustrato - copertina rigida cartonata plastificazione lucida
Edizione: 2015
ISBN: 978-88-8486-655-4
Product ID: 3025

Descrizione

Samuele Pedergnani offre a chi legge questo volume una occasione unica per consolidarsi in umanità mentre viviamo in un diffuso sfaldamento morale e sociale.
Condividendo generosamente, e non di rado, con altri studiosi quanto da lui trovato si è qui dedicato con indefesso impegno alla presente monografia, accurata silloge di documenti tratti dagli Archivi di Stato, dei Comuni, delle Parrocchie e di famiglie, consegnandoci uno strumento fecondo di stimoli per illuminarci nel vivere di oggi, talvolta perfino disperato.
Con cuore gonfio di emozione ha raccolto le testimonianze di 200 Caduti della Prima Guerra mondiale. Ogni pagina testimonia la loro vita (affetti, fede, lavoro, famiglie,…) che non passò mai in secondo piano nemmeno nel quotidiano, immediato rischio di morte. Da esse traspira l’interrogativo sul massacro, sempre incombente e incomprensibile che obbligò quei giovani a uccidere e farsi uccidere. La pietà dei commilitoni radunò le loro salme nei cimiteri di guerra, e fece ritornare alle loro case le carte superstiti trascritte in questo libro. Dunque queste sono le reliquie più sacre conservate dei Caduti, le ultime parole di figli, mariti, fidanzati che poche e fredde righe dichiararono “caduti nell’eroico compimento del dovere”. Questi ragazzi che non tornarono più, dalla “zona di guerra” si informavano sulle persone amate, le attività e preoccupazioni lasciate al paese. Come non incrociare le loro semplici parole con quelle che parlavano di “onore, patria, vittoria, coraggio, nemico…”, che mascheravano interessi di indecenti profittatori alla caccia di guadagni, promozioni, consensi politici… che mai però provarono sulla loro pelle la dimensione dura e tragica di quella vita.

…pensa bene
che presto vorrà terminare
questo orribile macello
di carne umana…