Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
AA.VV.
A cura di: Andrea Crescini

Artisti itineranti di montagna dal Medioevo all’Età Moderna

Atti del Convegno di Bagolino 2013 Incontri Tra/Montani – XXIII edizione

Categoria:
Prefazione: Valentino Volta
Introduzione: Giancarlo Maculotti
Premessa: Giovanmaria Flocchini - Stefano Gaburri
Formato: 165x240x9 mm - pp. 152 - illustrato colori - copertina con alette lunghe plastificazione opaca
Edizione: 2014
ISBN: 978-88-8486-617-3
Product ID: 2940

Descrizione

Gli Incontri Tra/Montani nascono nel 1990 da un incontro casuale fra associazioni culturali della Valle Camonica e della Valtrompia. Dalla constatazione di una scarsa comunicazione tra le valli e dalla lettura delle grandi difficoltà nelle quali la montagna si trova (esodo, interventi distruttivi, disoccupazione giovanile ecc.), nacque l’idea di un convegno annuale che cominciasse a creare una rete di relazioni non istituzionali fra gruppi operanti nelle Alpi italiane, svizzere, austriache, francesi con l’intento di favorire la reciproca conoscenza, la collaborazione, lo scambio di analisi e di possibili proposte.

Nel termine Tra/Montani c’è un doppio significato: la necessità dell’incontro e la coscienza del tramonto di una civiltà che è stata al centro dell’economia preindustriale poiché tutte le “macchine” medioevali necessitavano dell’energia prodotta dalla caduta dell’acqua.

Gli incontri di studio e riflessione sulle tematiche di interesse comune nelle località alpine si organizzano regolarmente dal 1990 e toccano argomenti di vario genere e località sempre diverse.

Per l’edizione 2013, tenutasi nella splendida cornice del borgo di Bagolino, comune della Valle Sabbia in provincia di Brescia, il convegno ha sviluppato tracce dell’attività di artisti e artigiani lungo i crinali e le vallate alpine nel periodo che va dal Medioevo all’Età Moderna.

Il territorio coinvolto è stato per secoli crocevia e confine tra il mondo nordico e mitteleuropeo e quello latino padano, tra le influenze e gli influssi della Serenissima e il mondo orientale da un lato che si incontrano e si scontrano con la Lombadia e le sue tradizioni.

Capire un mondo un tempo vivissimo per rapporti non solo commerciali, ma anche socioculturali è utile supporto ad una maggiore conoscenza della storie d’Europa, sviluppatasi lungo direttrici e vie che vanno recuperate; una sfida per il futuro, in cui recuperare tradizioni e saperi artigiani per valorizzare un brand unico al mondo.