Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
Lino Marconi

Come de not a ’ndà – Natale 2019

POESIE

15.00

Categorie: ,
Collana: Poesie - dialetto
Formato: 130x215x12 mm - pp.128 - copertina su cartoncino Sirio Color/E con alette lunghe
Edizione: 2019
ISBN: 978-88-8486-810-7
Product ID: 3355

Abstract

Mè pias el cuco
che ’l rebat el vèrs
sura i riù de l’Oi
e ’l sa dièrt
a domandà negót, per schèrs,
entant che ’l spòsta i pas
de spès, da ’n ulem alt
a ’na robinia dólsa,
a ’n platen
che ’l sa scrösta ne la scórsa.

Gh’è argót che ’l mè somèa
en chesto na ’n serca de ’n sguas
amò ’n pito piö ciar
o de ’n boscai piö ’mbrius
o de ’na us
che la rispónd cucù nei dé ventus.

Ecco l’ultima raccolta in lingua bresciana che il clarense Lino Marconi, medico e pluripremiato poeta, ha pubblicato per i suoi 90 anni. Versi musicali e cristallini in un sapiente dialetto genuino. È lo stupore sempreverde di un animo curioso, attento a segni e segnali. È al buio che il poeta vede; vede le parole e il loro colore; ne sente il sapore; tocca la verità d’un sogno d’amore, e dal fondo del cuore estrae parole nuove, svelte e leggere.
Lucido e saggio, lo sguardo di Lino Marconi scava nel profondo, cerca il senso delle cose, interroga il mistero di un mondo corroso e corrotto… Ma il suo è anche uno sguardo capace di accogliere l’incanto (quando c’è) di richiami e rintocchi: è grave e breve «el bòt de le ure», dolce e lieve il cielo a primavera, belle le stelle d’aprile. Attimi di bellezza tra lampi di memoria o nuove suggestioni.

(Tratto dall’articolo di Piera Maculotti su BresciaOggi, Domenica 2 Febbraio 2020)