Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
A cura di: Carla Boroni, Sergio Onger, Maurizio Pegrari

Rive e rivali (L’Oglio bresciano e cremonese)

Il fiume Oglio e il suo territorio

21.00

Categorie: ,
Collana: Territori Bresciani storia economia cultura N. 5
Presentazione: Alessandro Sala
Prefazione: Guido Galperti
Formato: 205x260x22 mm - pp. 304 - illustrato b/n - copertina con alette su Modigliani
Edizione: 1999
ISBN: 88-8486-116-0
Product ID: 1826

Descrizione

La natura è testimone indiscussa dei passi e delle gesta dell’uomo sul pianeta. Nulla sfugge alle montagne, ai mari, agli alberi, ai fiumi, che spesso diventano persino protagonisti strategici delle idee e dei propositi umani.
Il fiume Oglio ha segnato e segnalato importanti tappe di ordine economico, sociale, politico e culturale della realtà bresciana.
Il viaggio intrapreso in quest’opera condurrà – parallelamente al corso del fiume – sulle vie della storia e sui sentieri della memoria delle tradizioni e sulla strada che caratterizza soprattutto il paesaggio intorno al fiume Oglio, che è così fondamentalmente rurale, ricco di folklore e, al contempo, disponibile all’evoluzione naturale e sociale.
Con questo volume si intende invitare alla lettura per trovarsi immersi in una ricerca che vuole porre in evidenza una profonda ricchezza storica che risale alle antiche azioni. Una ricerca come una passeggiata attenta e scrupolosa in direzione vertical-storica ed orizzontal-geografico-ambientale che non può che essere momento di orgoglio nel riscontrare che certe nostre abitudini, tradizioni, credenze si sono formate anche perché esiste il fiume Oglio.
La ricerca qui presentata vuole indagare la complessità di questa realtà utilizzando gli strumenti dell’indagine storica non solo nei suoi filoni più tradizionali, ma anche attraverso percorsi che tengono conto delle più attuali metodologie storiografiche e di settori vicini all’antropologia culturale come la religiosità e il folklore.