Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Chiama ora +39 030 7090600
Close
AA.VV.
A cura di: Roberto Consolandi

VINCENZO FOPPA – Lo Stendardo di Orzinuovi

Rocca San Giorgio, Orzinuovi (Brescia)
30 settembre 2022 • 31 marzo 2023

Marisa Dalai Emiliani – Matteo Flavio Mancini – Roberto Consolandi – Angela Brumana – Pierfabio Panazza – Andrea De Marchi – Matteo Ceriana – Moshe Tabibnia, Tiziana Marchesi, Virginia Giuliano (a cura di) – Luca Tosi – Silvia Spada Pintarelli – Luca Gabrielli – Renata Stradiotti – Vincenzo Gheroldi e Sara Marazzani – Marco Rizzi – Marco Merlo Stefano Armiraglio e Cinzia Franceschini – Fiorenzo Fisogni – Laura Picchio Lechi – Stefano Parola – Paola Marabelli

25.00

Categorie: , ,
Prefazione: Gianpietro Maffoni
Introduzione: Angelo Loda
Premessa: Carlo Mario Lombardi - L’Arciprete Don Domenico Amidani - Mons. Federico Pellegrini
Formato: Di prossima uscita
Edizione: 2022
ISBN: 978-88-8486-902-9
Product ID: 5529

Descrizione

Lo Stendardo, emblema visivo della tutela spirituale affidata alla Madonna e ai santi, fu commissionato dagli orceani nel 1514 a Vincenzo Foppa, uno dei più noti artisti lombardi del periodo rinascimentale, per scongiurare una peste che teneva sotto scacco la comunità.
È fuor di dubbio uno dei più importanti dipinti non solo all’interno del catalogo di Vincenzo Foppa, ma di tutto il Rinascimento lombardo. Ultima opera documentata del grande pittore nato a Brescia da una famiglia originaria di Bagnolo Mella, dipinto quando l’artista aveva ormai quasi raggiunto la venerabile età di novant’anni, rimane una sorta di vero e proprio testamento spirituale, conclusione di una parabola artistica che ha tramandato ai posteri il nome di Foppa come padre spirituale di tutta la grande pittura bresciana rinascimentale.