Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Free Call +39 030 7090600
Giuseppe Fusari

Ottavio Amigoni – Un piccolo e ozioso ritardatario provinciale

Vita e opere di un pittore bresciano (1606-1661)

Documenti e linee per una monografia

12.00

Esaurito

Categoria:
Collana: Monografie Bresciane di Storia e Arte - 1
Prefazione: Riccardo Minini
Premessa: L'Autore
Formato: 166x241x9 mm - pp. 120 - illustrato colori - copertina su cartoncino Modigliani
Edizione: 2007
ISBN: 978-88-8486-252-5
Product ID: 2236

Descrizione

Ottavio Amigoni la riscoperta di un pittore bresciano.
Grandi personalità artistiche quali il Savoldo, il Romanino, il Moretto, il Ceruti e molti altri protagonisti hanno fatto grande la cultura del nostro territorio nel mondo, ma l’arte bresciana nasconde tra le sue pieghe presenze che possono apparire non di primo piano (e che in effetti non lo sono rispetto a quei grandi), ma che meritano d’essere studiate ed approfondite, se non altro, per il loro valore storico locale.
La storia dell’arte, soprattutto se intesa come storia sociale dell’arte, non è fatta solo di protagonisti, ed è quindi sempre un contributo importante ed opportuno quello di studiosi che si avventurano su sentieri di ricerca poco frequentati. Per quel che riguarda la storia locale dell’arte, quella che caratterizza un territorio e lo valorizza, direi, anzi, che il contributo di tali studiosi è fondamentale.
Giuseppe Fusari, Conservatore del Museo Diocesano di Brescia, autore di questa indagine sul pittore Ottavio Amigoni, non ambisce a improbabili rivalutazioni, ma ad una monografia perlomeno adeguata al valore dell’artista. O meglio, come ci viene precisato, ad “un tentativo di mettere in ordine le carte… sperando in studi futuri più ampi e approfonditi”.
Tra l’altro, uno studio che giunge opportuno essendo Ottavio Amigoni l’autore degli affreschi del Presbiterio della Chiesa di San Giorgio in Brescia, attualmente in fase di restauro quasi ultimato, e presto aperta al pubblico.