Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Chiama ora +39 030 7090600
Close
Elena Pala

Ogni casa senza libro è come una spelonca 1927-1937

La Festa Nazionale del Libro – Il caso di Brescia

Categorie: ,
Prefazione: Prefazioni: Francesca Caruso - Emanuele Moraschini - Giampiero Cipani - Nicoletta Bontempi - Roberto Chiarini
Formato: 138x195x9mm - pp. 112 - illustrato - copertina semirigida su cartoncino con alette lunghe
Edizione: 2023
ISBN: 978-88-8486-957-9
Product ID: 5953

Descrizione

Il volume indaga per la prima volta la Festa nazionale del Libro italiano (istituita il 15 maggio 1927) e ne ripercorre le diverse edizioni fino ad arrivare all’ultima del 1937, edizioni queste condizionate dal partito fascista e permeate di simbolismo politico. L’evento dedicato al libro è individuata come uno degli strumenti indispensabili per realizzare la grande idea del rinnovamento morale e intellettuale del popolo italiano intensamente voluto da Mussolini.
L’avvio di questa manifestazione risale al 1926 sulle pagine del giornale milanese La Fiera letteraria. L’autrice Elena Pala si sofferma sulle forme moderne di promozione alla lettura presenti ne La Battaglia del Libro del Ventennio. Dal referendum rivolto ai lettori alla Carovana degli scrittori itinerante per la penisola. Dalle rappresentazioni drammaturgiche a tema librario alla raccolta del libro casa per casa. Dal ruolo dell’Associazione editoriale libraia italiana alle varie fiere annuali del libro organizzate nelle città italiane, con particolare attenzione al caso bresciano.
Il capitolo finale del volume si chiude con l’ultima Festa del Libro che si tiene a livello nazionale nel maggio 1937. Nel 1938 si svolgerà una Settimana del Libro strutturata con modalità completamente differenti rispetto alle manifestazioni precedenti e sotto il completo controllo del partito fascista.
La pedagogia totalitaria del regime mussoliniano aveva ormai preso il sopravvento sulle spinte originarie della manifestazione volta alla promozione del libro nata undici anni prima.
Il volume è corredato da fotografie inedite della Festa del Libro e con manifesti murari delle più grandi firme del tempo da Nizzoli a Santambrogio.