Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
Tony Micelotta

Martini …my destiny (Cocktail dry: la ricetta è italiana)

Un destino chiamato Martini

Italiano/Inglese

18.90

Esaurito

Categorie: ,
Prefazione: Fabio Pigo
Introduzione: L'Autore
Contributi: Cornelia Kistemaker
Formato: 165x240x8 mm - pp. 112 - illustrato colori - copertina con alette lunghe plastificazione opaca
Edizione: 2007
ISBN: 978-88-8486-264-8
Product ID: 2232

Descrizione

Tony Micelotta, The “Duke” of St. James

Da tempo venivo invitato e persuaso da amici e clienti a scrivere il mio viaggio con il solito ricettario di belle fotografie: un ulteriore specchio per le allodole. Non ne sarei stato capace, ne esistono in numero infinito ed io ho sempre remato contro corrente.
Un giorno mia moglie Cornelia mi sollecitò a scrivere qualcosa che riguardasse la mia vita e il mio Martini Cocktail. Mi chiese di farlo nel modo in cui Le inviavo coriandoli d’amore. Ho così iniziato questo cocktail di pensieri e parole.
Per essere un Barman non basta l’educazione tecnica di settore. È indispensabile l’essere un po’ “medico, psicologo, confessore, farmacista ed anfitrione discreto”. Il tutto accompagnato dalla materia dell’alchimia.
Il Martini è stato al mio fianco per una vita, quale primo testimone assoluto nell’arte della mixologia. Mi ha condotto in una vita piena di sogni e di buoni insegnamenti tra la trasparenza dei cristalli, del ghiaccio e l’argento degli shakers.
Credo che ogni uomo sia un universo e che ogni uomo riesca in una sola vita ad esprimere una piccolissima parte del proprio. Seneca ci ricorda che non basta una vita per imparare a vivere. Ogni essere può raccontare la propria storia purché vera, onesta, senza premeditazione verso il materiale.
Rivolgo questo messaggio soprattutto ai giovani che un giorno dovranno crescere ed educare i loro bambini, nostra speranza per un mondo più sano e migliore. Facciate sì che un buon aperitivo occasionale o un buon bicchiere di vino ai pasti diventi forma di cultura, uno stile di vita, mai largo consumo malefico, mai un vizio.

***

For some time, I have been encouraged by friends and clients to write a book with customary recipes and photographs – a Guide to Martinis. I felt I would not be able to produce anything worthwhile, as, in my opinion, there are already too many books existing.
One day, my wife Cornelia asked me to write something about my “Martini-Journey”. She asked me to do this rather in the way I sent her my “love letters”! I could no longer refuse and thus I have jotted down this” Cocktail of Thoughts” in words.
To be an Expert Barman it is not enough to possess an applicable diploma. It is essential to be a “Doctor, Psychologist, Confessor, Pharmacist and Discreet Host”. All accompanied by a chemical ability to mix!
A Martini is the first testimony to the art of mixing. It has led me through a dream world – the magic of crystal, of sparkling ice and silver shakers.
I believe that each man is a universe and manages through life to express a small part of himself. Seneca reminds us that one lifetime is not enough to learn how to live. Anyone may recount their own story provided that it is honest and spontaneous.
I dedicate this message above all to the “young” who one day have to educate their children – our hope to a brighter world –. An aperitif or a glass of wine should be drunk occasionally, in the way that it becomes part of culture rather than a lifestyle. It should never be used in large quantities or become a habit.