Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Free Call +39 030 7090600
A cura di: Mauro Corradini

Prima rassegna d’Arte Premio Orzinuovi + sezione omaggio Giuseppe Zaina antologica

Rocca San Giorgio – Orzinuovi

20.00

Categoria:
Collana: Catalogo mostra
Prefazione: Roberto Faustinelli
Introduzione: Mauro Corradini
Formato: 234x280x13 mm - pp. 176 - illustrato colori - copertina con alette lunghe plastificazione opaca
Edizione: 2008
ISBN: 978-88-8486-317-1
Product ID: 2368

Descrizione

Una rassegna d’arte nasce sempre per numerose e differenziate ragioni; la rassegna di cui inauguriamo la I Edizione rimanda a una ragione specifica, speciale: riprendere in mano il filo ormai lontanissimo di un discorso interrotto mezzo secolo fa: nel 1958 si teneva infatti l’ultima (la IV) edizione del “Premio Orzinuovi”. Riprendere oggi quel filo interrotto significa riflettere su quanto è accaduto nel corso del mezzo secolo. Non più quindi il “premio” nella forma tradizionale, con i problemi che i concorsi a premio hanno sempre mostrato, ma una Rassegna, come verifica di percorsi espressivi; non una gara per stabilire chi è il migliore, ma un’indagine su quanto accade nel mondo straordinario e pieno di intuizioni dell’arte: da qui il titolo, Rassegna, che richiama direttamente la funzione dominante, ma rassegna che non vuole scordare quelle lontane origini, recuperando il titolo di “Premio Orzinuovi”. Da queste considerazioni nasce anche un percorso espositivo assai diverso. La Rassegna è divisa in due sezioni: una prima parte dedicata ad uno dei protagonisti d’eccellenza dello “storico” Premio Orzinuovi, quindi un grande omaggio al maestro friulano Giuseppe Zigaina, di cui abbiamo l’onore di poter esporre un’antologica di grande respiro, con opere, in larghissima misura, del tutto inedite; poi una seconda sezione Aperture dedicata ad artisti “emergenti”, in realtà, molti già decisamente affermati. Individuare in Giuseppe Zigaina un autore di grande caratura per dare corpo ad una rassegna di ripresa nasce anche dalla considerazione di un’opera, “Lo steccato”, che ha vinto il premio mezzo secolo fa; Zigaina, è ancor oggi, cinquant’anni dopo, uno dei personaggi più significativi. Quest’antologica dell’artista presenta un carattere particolare: i due terzi della mostra sono costituiti da opere provenienti da Collezioni private bresciane. Anche questo testimonia la dovuta attenzione al territorio, ai collezionisti, che tra la metà degli anni Cinquanta e la metà degli anni Settanta, hanno dato fiducia alla poetica dell’artista friulano, collezionandone le opere. E Orzinuovi presenta tele che, uscite trenta, quaranta anni fa dallo studio dell’artista, sono finite in case private e vengono esposte pressoché per la prima volta in questa antologica. Nella 2^ sezione della Rassegna troviamo autori che operano in pittura, in scultura, nella grafica, nella fotografia, autori attivi e vitali. Sono esposte tre opere per ogni autore, opere che parlano di noi, dei nostri sogni, delle nostre speranze, opere che leggono il mondo con il disincanto di una generazione cresciuta nelle contraddizioni di una svolta epocale e tuttavia ancora capace di aprire squarci e orizzonti.