Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
Roberto Consolandi - Carla Pezzola

L’organo Pedrini – Brandico

Parrocchia Santa Maria Maddalena di Brandico

Categoria:
Prefazione: Don Giulio Moneta
Introduzione: Mons. Federico Pellegrini
Premessa: Don Alberto Donini
Formato: 228x288x17 mm - pp. 176 - illustrato colori - copertina rigida cartonata plastificazione opaca
Edizione: 2014
ISBN: 978-88-8486-626-4
Product ID: 2938

Descrizione

«L’organo da sempre e con buona ragione, viene qualificato come il re degli strumenti musicali, perché riprende tutti i suoni della creazione e dà risonanza alla pienezza dei sentimenti umani, dalla gioia alla tristezza, dalla lode al lamento… La grande varietà dei timbri dell’organo, dal piano fino al fortissimo travolgente, ne fa uno strumento superiore a tutti gli altri. Esso è in grado di dare risonanza a tutti gli ambiti dell’esistenza umana. Le molteplici possibilità dell’organo ci ricordano in qualche modo l’immensità e la magnificenza di Dio».
Queste riflessioni di Benedetto XVI esprimono in modo completo la funzione di un organo. Nella nostra chiesa parrocchiale l’organo realizzato come prima opera dalla rinomata ditta Pedrini nel 1910, per oltre un secolo ha accompagnato le celebrazioni liturgiche nelle feste solenni e nelle Domeniche ordinarie. Esso è stato davvero lo strumento capace di esprimere la gioia dei momenti di festa e la mestizia dei momenti sofferti e vissuti dalla comunità. Il suo suono “oltre che aggiungere un notevole splendore alle celebrazioni è capace di elevare potentemente gli animi a Dio e alle cose celesti” (Sacrosanctum Concilium, 120, 1963).
Il restauro dell’organo di Brandico dà finalmente la possibilità di riempire di nuovo con la sua voce la maestosa e austera chiesa del paese.