Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Telefono +39 030 7090600
Close
A cura di: Pierantonio Lanzoni

La Contea di BARCO

Note storiche

20.00

Categorie: , ,
Collana: Territori Bresciani storia economia cultura
Presentazione: Don Antonio Lanzoni
Formato: 203x260x11 mm - pp. 152 - illustrato colori - copertina con alette su Modigliani
Edizione: 2003
ISBN: 88-8486-051-2
Product ID: 1878

Descrizione

Questo libro nasce cinque anni fa, nell’autunno del 1998, poco dopo il mio arrivo a Barco come parroco.
In quei primi giorni di parrocchiano, aiutato dal sagrista Gino, provvedevo infatti a trasportare dalla sagrestia alla canonica i documenti dell’archivio parrocchiale e, dopo aver dato al materiale idonea collocazione, iniziavo il lavoro di riordino e di catalogazione.
Non è stato un impegno gravoso, per la verità, perché l’archivio di una piccola parrocchia com’è Barco è di dimensioni piuttosto ridotte, e tuttavia, si tratta pur sempre di documenti che attestano una storia, voci di un passato più o meno remoto che giunge fino a noi.
Dal riordino dell’archivio parrocchiale si è quindi passati ad una ricerca più vasta, che si è estesa fondamentalmente all’archivio del comune di Orzinuovi, all’archivio vescovile e all’archivio di Stato di Brescia.
Una ricerca che, ad un certo momento, si è però volutamente interrotta, in quanto si è scoperto che documenti inerenti la storia di Barco si trovano a Venezia. Si tratta, in particolare, dei documenti relativi alle vicende della famiglia dei conti Martinengo da Barco, il cui archivio è conservato a Venezia in parte presso gli eredi conti Donà delle Rose e in parte alla biblioteca del museo Correr.
L’impossibilità di raggiungere queste fonti, che avrebbero certo contribuito ad approfondire di più la conoscenza del passato di Barco, ha necessariamente imposto dei limiti alla presente ricerca.
Essa, tuttavia, nasce primariamente con un duplice intendimento. Anzitutto raccogliere quei dati finora sparsi relativi alle vicende del borgo di Barco, nobilitato in passato dal titolo di “contea” e unica fra le cinque frazioni di Orzinuovi a godere di autonomia comunale per oltre un secolo (1810–1927).
Inoltre, la presente ricerca storica si propone di aiutare, in forma semplice ed accessibile, la gente di Barco a conoscere un po’ di più il proprio passato, così da trovare motivo per rinsaldare la memoria e approfondire le radici della propria identità.
(Don Antonio Lanzoni)