Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Chiama ora +39 030 7090600
Close
Paolo Bolpagni - Franco Robecchi

BRESCIA Bellezza sorprendente (Breathtaking beauty)

ITALIANO/INGLESE

70.00

Categorie: , ,
Prefazione: Emilio Del Bono
Introduzione: Paolo Bolpagni
Fotografie: Marco e Matteo Rapuzzi
Contributi: Traduzioni in inglese: Meno Language Services
Formato: 250x340x43 mm - pp 464 - illustrato colori - copertina rigida cartonata + sovracoperta plastificazione lucida
Edizione: 2020
ISBN: 978-88-8486-838-1
Product ID: 4880

Descrizione

Questo nuovo libro si propone come un viaggio alla scoperta di Brescia, con l’intento di mostrarne le bellezze sorprendenti, di cui molti stessi suoi abitanti non sono consapevoli. Una città ricchissima di arte e di testimonianze storiche, unica nella sua identità particolarissima, posta a mezzo tra Lombardia e Veneto, tra Milano e Venezia, tra montagna e pianura.
Molti “forestieri” che l’hanno visitata sono rimasti sbalorditi dall’imponenza e importanza delle vestigia romane, tanto da definirla una sorta di “Pompei del nord”. Ma Brescia è anche la città dei Longobardi, di re Desiderio, del complesso di San Salvatore; dell’architettura medievale irripetibile del Duomo Vecchio, una straordinaria cattedrale “Rotonda”, costruita nell’XI secolo sul modello dell’originaria Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Una città con due cattedrali, con due palazzi del potere civico (il Broletto e la Loggia), con tante chiese e palazzi, con ben quattro piazze nel raggio di poche centinaia di metri, con una scoscesa altura al proprio centro, sormontata da un magnifico bastione e ricoperta su una delle sue pendici – caso pressoché unico – da un vasto vigneto (nel bel mezzo del centro storico!).
Quante singolarità, quanti primati! Scherzosamente, si dice anche che, se nel 1848 i Milanesi combatterono e resistettero per Cinque Giornate contro il dominio asburgico, i Bresciani, l’anno successivo, raddoppiarono con le gloriose Dieci Giornate.
E non dimentichiamo che Brescia ha dato i natali a uno dei più grandi pontefici del Novecento, il “traghettatore” del Concilio Vaticano II, Giovanni Battista Montini Paolo VI, beatificato il 19 ottobre 2014 da Papa Francesco: un gigante della storia recente, al cui nome la città resterà sempre legata.
Tipico del visitatore che càpita a Brescia quasi per caso è lo stupore per la varietà, la bellezza e l’atmosfera speciale, che magari non trapelano subito del tutto, ma che, una volta sprigionatesi, emanano un fascino che non si dimentica più, da lasciare senza fiato.
L’intento di questo libro è di far scoprire e di rivelare al lettore, nei suoi monumenti più famosi, ma anche negli scorci meno scontati, una delle città d’arte più splendide e accattivanti d’Italia, seguendo un itinerario che parte dall’antichità per arrivare all’oggi, anzi al futuro!