Benvenuto sul sito della Compagnia della Stampa
Free Call +39 030 7090600
A cura di: Lino Duilio

Dove corrono i Popolari

miti e motti, sogni e bisogni, proteste e proposte

Interventi di: Martinazzoli, don Massa, De Rosa, Del Bono, Ferrari, Bonomi, Galli, Gario, Cova, Morgando, Lombardi e 14 appassionati (ancora) della politica

8.00

Categoria:
Prefazione: Lino Duilio
Formato: 117x195x9 mm - pp. 128 - illustrato b/n - copertina su cartoncino Modigliani
Edizione: 1998
Product ID: 1698

Descrizione

La domanda che oggi il Partito Popolare deve raccogliere – come sostiene Mino Martinazzoli – è quella di una politica virtuosa, cioè una politica contrassegnata da gesti quotidiani che contengono il meno possibile di violenza, di frode, di menzogna. Una politica non macchiavellica, che evochi nei giovani il gusto di un’impresa alta…
Oggi è necessario riconoscere e sostenere l’idea di libertà nel tempo della modernità, una libertà che è “la radice che fa fiorire sul suo stelo il fiore della solidarietà”…
Libertà e solidarietà nell’epoca della modernità costituiscono probabilmente, insieme all’equità, il nuovo titolo di valori e di principi (oltre che di problemi e di opportunità) che occorrerà assumere per tentare di offrire risposte adeguate alle questioni inedite della nuova età che si apre innanzi a noi…
Quella piccola, concreta e simbolica rappresentazione di popolo che si staglia all’orizzonte dei nostri incontri epistolari, domanda “un partito che non c’è”, che per noi non c’è ancora nel pieno delle sue potenzialità…